16 Giugno 2021
news
percorso: Home > news > News Generiche

GIORGIO MACRI' nostro Responsabile della Scuola Calcio

09-12-2020 16:54 - News Generiche
Per chi come me fa parte di una società calcistica, quando ne parla,
spesso, rischia di essere ripetitivo, ma volevo fare il punto della
situazione ad oggi del nostro percorso nella scuola calcio Lucento.

Preciso NOSTRO perchè credo fortemente che l'unione fa la forza e
mi rivolgo al gruppo di lavoro che in questa stagione sta svolgendo
un qualcosa senza precedenti.
Permettetemi di rivolgere i mie più sinceri ringraziamenti alla
famiglia Pesce che ha riversato la propria stima e fiducia sul nostro
progetto di scuola calcio.

Rigrazio gli istruttori Pinna, Delise, Scarfone,
Mezzogori, Balma, Devincenzi, Ghirelli, Dimastrochicco, Gregorio,
Tribastone, Delli Calici, Scutellà, Fiorucci, Mortellaro, Bertoglio,
Forni, Schiffo,
Farruggia B. e Farruggia F.
Inoltre i responsabili dei dirigenti Sforza e Suman.
Il responsabile organizzativo Perardi.
Il responsabile Tecnico Eugenio Acquaviva.
La responsabile della segreteria Sig.ra Giorgi.

Nel mio piccolo spero di aver smosso qualcosa di buono in questo
gruppo di lavoro, la compattezza nel supportare una metodologia
mirata esclusivamente sullo sviluppo e perfezionamento dei punti
che comprendono l'attività di base. E' stato molto appagante per me
vedere tutti gli istruttori presenti alle nostre riunioni tecniche e
interagire con loro con scambi di idee costruttive, in forma
liberamente interattiva.

Con la società abbiamo lavorato fin dal primo giorno e lo stiamo
ancora facendo, malgrado la situazione attuale, nella creazione di
valori che partono principalmente da noi adulti, per trasmetterli
successivamente ai nostri bambini.
Le uniche condizioni a cui
dobbiamo davvero dare importanza e dobbiamo riuscire a
trasmettere loro sono “Valori, Principi, Appartenenza”.
Nella nostra scuola calcio un piccolo giocatore deve allenarsi, apprendere, migliorare ma sopratutto divertirsi.
Questo deve
accadere con la professionalità da parte nostra di sapere aspettare la
crescita dei nostri ragazzi, incentivandoli nelle motivazioni,
nell'autostima e nel coraggio di esprimersi in libertà assoluta.

Una cosa che mi ha colpito positivamente degli istruttori della scuola
calcio Lucentina è stata proprio la voglia di trasmettere passione
divertendosi.
Infatti, il nostro è un lavoro mirato ad esercitazioni
progressive, adatte alla loro categoria ed età, che propone esercizi
ludico tecnico motori come da linea guida preposta.
Il nostro motto? Non si deve stimolare un bambino ma
bisogna avere le competenze per rendere l'ambiente dove
si trova automotivante.
Nel percorso che va verso la ricerca dell'obiettivo, non ci dobbiamo
aspettare che sia una seconda persona a consigliarci quale sia la
strada giusta da percorrere, ma noi stessi dobbiamo decidere dove,
quando, come e perchè vogliamo iniziare quella strada per
raggiungere l'obiettivo della crescita dei nostri ragazzi e la
valorizzazione del nostro operato, rimanendo sempre consapevoli
degli imprevisti che si presenteranno durante questo percorso,
perchè sarà proprio tramite la dimostrazione della nostra volontà,
delle nostre idee e del nostro spirito di sacrificio, che raggiungeremo
questo obiettivo.
Volevo concludere il mio discorso con l'auspicio che per la nostra
società ( famiglia Lucento ) questo sia l'inizio di un percorso
longevo, basato sulla stima e sul rispetto reciproci.

Io
personalmente, mi sono trovato a mio agio con il mio collega
Acquaviva a svolgere i compiti preposti, come figure presenti in
campo e fuori, e nutro grande stima e rispetto nei suoi confronti, in
quanto è una persona che sa essere pilastro portante con la sua
grande esperienza e sensibilità.

L'ambiente del Lucento calcio non è solo indossare una maglia rosso
blu, ma è sentire veramente propri quei colori e viverli come una
grande comunità che quotidianamente, dal lunedì alla domenica,
cerca in tutti i modi possibili di dare il massimo, senza demordere
mai. Un'aspetto molto apprezzabile e gratificante è anche la serenità
che la società trasmette verso i propri collaboratori, dandoci
massima fiducia e protezione.
Questo periodo sta mettendo a dura
prova tutti noi ma sono certo che qui, al Lucento, si ripartirà più
forti e determinati di prima, con ancora più voglia di fare, che sarà
dettata da questa assenza forzata dai campi. Ma che non si pensi che
oggi siamo fermi solo perchè il cancello è chiuso..al contrario, ogni
giorno pensiamo e troviamo strumenti per restare vicini ai nostri

ragazzi e restare in costante contatto tra di noi, proprio per
alimentare quei “Valori, Principi, Appartenenza” che per la società
Lucento sono oggi più che mai fondamentali.
46° Torneo "CADUTI DI SUPERGA" 2005
46° CADUTI DI SUPERGA
39° Memorial PIER GIORGIO TAPPARI
24° torneo F. FERRANDINI
foto gallery
lucento alpignano
Generiche
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it